Arte e Cultura

CASA DEIMAR

Tra Assisi e Loreto, dove la natura è salute, il vino è gioia, l'arte è meraviglia

Contacts

(+39) 3357265070 / 3382110151 info@casadeimar.it

"D'in su la vetta della torre antica.. ”

 

I borghi delle Marche sono luoghi che rimandano ad una vita di altri tempi, fatta di equilibrio con i ritmi naturali delle stagioni e in armonia con la natura. Sono luoghi di storia e tradizione, di relazione con uno spazio e un tempo a misura d'uomo. Luoghi che sanno accogliere il visitatore con calore. Luoghi che sanno offrire inaspettate gemme artistiche capaci di sorprendere anche le persone dai gusti più raffinati.

 

Amplissima è l’offerta di mete culturali , architettoniche e artistiche anche a Matelica e nei suoi immediati dintorni. In questi luoghi si può accedere ad una selezione raffinata e completa delle migliori opere che spaziano dal romanico al barocco.

Casa Deimar è in grado di consigliare le migliori mete, raccontare la storia dei territorio, e organizzare incontri con i testimoni e custodi di queste bellezze. L’agriturismo è inoltre in grado di offrire il supporto di prenotazione, accompagno , visita guidata e navetta

Cingoli: Madonna del Rosario di Lorenzo Lotto

 

Lorenzo Lotto è uno tra i principali esponenti del Rinascimento veneziano del primo Cinquecento. Lotto lavorò a lungo nelle marche, dove lasciò le sue opere migliori.

 

La Madonna del Rosario, un imponente dipinto 389 x 264 cm, è senza dubbio uno dei “capolavori” dell’artista che, ormai sessantenne, suggella in questo lavoro la sua cifra stilistica, tecnica, culturale e spirituale.

 

La Vergine del Rosario di Cingoli è in effetti una delle opere più complesse e semanticamente profonde della produzione del sensibile e dotto artista veneziano.

 

Fabriano: Palazzo del Podestà e Ospedale di S. Maria del Buon Gesù

 

Monumentale palazzo finemente conservato di epoca medievale, che rappresenta ancora oggi il cuore della città di Fabriano.

 

Adiacente, l’Ospedale di S. Maria del Buon Gesù, costruito a partire dal 1456 per riunirvi le strutture ospedaliere presenti in città, e conosciuto anche come lo “Spedale dei Pelligrini”

Camerino: Il Palazzo Ducale e la Rocca del Borgia

Il Palazzo Ducale è la massima espressione del rinascimento Camerte, voluta dal duca Cesare da Varano, condottiero e uomo d’armi.

 

Intrigante la storia di questa nobile famiglia, soprattutto quando incrocia i destini della potente famiglia dei Borgia. Qui il crudele Duca Valentino costruì l’imponente rocca e si rese tristemente famoso per lo sterminio della famiglia Cesare da Varano, da cui si salvano solamente i figli Camilla e Giovanni.

 

Poco conosciuta ma grandissima figura mistica del ‘400, Camilla ha scritto pagine di profonda spiritualità e di altissima cultura sulla passione di Cristo.

Castel Raimondo: La sala delle danze del Castello di Lanciano

 

Entrare nella Sala Antinori (anche detta “Sala degli specchi”) del Castello di Lanciano fa sognare ad occhi aperti!

 

Un mix di architettura, scultura, stucchi e pittura travolge occhi, cuore e mente. Sollecitazioni visive, colori e forme armoniose lasciano stupefatti e introducono la memoria di antichi balli dove grazia, opulenza, e musica dominavano le serate.

 

Chiaravalle di Fiastra: Antica abazia cistercense di S. Maria

L’abbazia Santa Maria di Chiaravalle di Fiastra costituisce uno dei monumenti più pregevoli e meglio conservati in Italia dell'architettura cistercense e rappresenta la più alta testimonianza della presenza dei Cistercensi nelle Marche.

 

Per la costruzione dell’abbazia furono seguite le indicazioni di San Bernardo di Clairvaux, famoso monaco “guerriero” ricordato anche per aver scritto le rigide regole dell’ordine dei Templari di Gerusalemme e legittimato la difesa del Sacro Sepolcro con le armi.

 

Esanatoglia: L’antica fonte delle 8 cannelle e gli affreschi di Diotallevi Di Angeluccio

 

Chiuso nella struttura muraria medievale ancora esistente, Esanatoglia è dei borghi più belli delle Marche.

 

Nel cuore del borgo, la splendida fontana medievale del 13esimo secolo dove ancora la gente attinge acqua.

 

Poco lontano, all’interno delle sale dell’antico palazzo comunale, si trovano alcuni pregevoli affreschi del pittore Diotallevi Di Angeluccio del fine ‘300.

 

Follow Us

Contacts

(+39) 3357265070 / 3382110151

info@casadeimar.it